Comune di Collarmele

Collarmele punta sul fotovoltaico con il Parco del Sole

News / In evidenza
Inviato da staff 07 Lug 2009 - 09:31

collarmeleol1a_300Collarmele. Un campo fotovoltaico di due mega watt , un laboratorio, aule didattiche , un centro di ricerca, un impianto di fotovoltaico a girasole, uno dimostrativo di minieolico, un impianto dimostrativo di produzione di energia dalle acque e sistemi di fito depurazione essendovi anche un piccolo laghetto. Questo sarà il Parco del Sole che sorgerà entro due anni a Collarmele, paese leader in Abruzzo nel campo dell'energia rinnovabile, e costerà 15 milioni di euro. Il Parco sarà realizzato da tre società private: Fabric Energy, Alapalux Energy e Enam, in collaborazione con il comune di Collarmele, con la Regione Abruzzo e con l'Università dell'Aquila.



Non solo il vento, dalla fine dell'anno a Collarmele si comicerà a sfruttare anche il sole che, attraverso un mega impianto da due megawatt, produrrà energia. Ma il Parco del Sole non sarà solo questo. Insieme all'impianto verrà realizzato infatti anche un polo di ricerca dove verranno studiate le ultime frontiere del rinnovabile. "Siamo stati anche noi toccati dal sisma del 6 aprile, anche se non abbiamo subito molti danni", ha dichiarato con orgoglio il sindaco Dario De Luca. "Con questo nuovo progetto vogliamo affrontare la rinascita post terremoto concretamente. Il nostro è un atto simbolico. Collarmele è il paese che ha dato il via alle energie rinnovabili in Abruzzo e nel corso degli anni è diventato un punto di riferimento. A questo progetto crediamo molto sia per il riscontro economico, sia per lo sbocco lavorativo che darà ai nostri giovani". I lavori inizieranno entro la fine del 2009 grazie alla sinergia tra il comune di Collarmele, la Regione Abruzzo e l'Università dell'Aquila. Il Parco del Sole sarà un attrattore per far ritornare forze giovani in Abruzzo, che possano crescere ed investire sul territorio. Al suo interno verrà fatta principalmente ricerca e per questo stanno sviluppando un rapporto di sinergia proprio con il dipartimento di Ingegneria dell'ateneo aquilano.

"Noi siamo specializzati nella gestione del gas, ma da cinque anni abbiamo deciso di puntare sulle fonti rinnovabili perché sono il nostro futuro", ha spiegato il presidente della Enam Spa, Vincenzo Gaudiano. "Oltre agli impianti fotovoltaici promuoveremo il centro di ricerca creeremo opportunità occupazionali in un settore strategico per il futuro. Punteremo inoltre al risparmio energetico con una campagna di sensibilizzazione". Per Luigi D'Onofrio Energy Manager di Fabric Energy questo progetto "è un modo per rispondere alle esigenze del territorio. Il Parco del Sole nasce con due obiettivi: elemento di produzione e luogo di ricerca in grado di attirare professionalità internazionali, per questo abbiamo coinvolto Regione e Università dell'Aquila". Non solo energia prodotta e poi immessa sulla rete nazionale quindi, ma anche grandi opportunità per i giovani del territorio e posti di lavoro. "Siamo stati fortunati a trovare un'amministrazione così disponibile", ha concluso Romeo D'Amore di Alpalux Energy Srl, "ora il nostro l'obiettivo è quello di creare nuovi posti di lavoro in un territorio come quello marsicano molto provato dalla crisi. Speriamo nell'arco di qualche mese di poter partire con il progetto e dare così una risposta immediata ai marsicani".



Questo articolo stato inviato da Comune di Collarmele
  http://collarmele.terremarsicane.it/

La URL di questo articolo :
  http://collarmele.terremarsicane.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=24