Comune di Collarmele

Piloni dell'A25 danneggiati dagli agenti atmosferici

News / In evidenza
Inviato da staff 13 Mag 2009 - 10:22

Collarmele. Ogni giorno viene percorso da migliaia di automobilisti che da Pescara vanno verso la capitale e viceversa.
Apparentemente sembra tutto ok: l'asfalto è stato da poco rimesso e le barriere spartitraffico sono nuove di zecca eppure sotto i 10 piloni che sorreggono il ponte il viadotto di Cerchio sono gravemente compromessi a causa dell'acqua che ha corroso le strutture portanti. Il ponte è di 413 metri. Era il 1973 quando la Sara (Società autostrade romane e abruzzesi) comincia a costruire l'A24 (Roma-Torano-L'Aquila-Teramo) e l'A25 (Torano-Avezzano-Pratola Peligna-Pescara). Da allora sono passati oltre trent'anni e, a parte l'ordinaria manutenzione, non sono stati effettuati interventi strutturali sull'autostrada.



A testimonianza di ciò ci sono i piloni del viadotto di Cerchio dove sono ben evidenti ruggine e ferro comparsi dopo il crollo del cemento che li ricopriva. Totale assenza di lavori di consolidamento hanno compromesso questi giganti di cemento che dovrebbero sorreggere la strada e che invece sembrano cedere. Eppure la Strada dei Parchi, che periodicamente compie verifiche sul tratto "Torano - Pescara" assicura che sono già previsti degli interventi per una spesa complessiva di cinque milioni di euro. "Il deterioramento del viadotto Cerchio", ha spiegato il direttore tecnico di Strada dei Parchi, Marco Rocchi, "è da attribuire al distacco del calcestruzzo esterno e non al terremoto del 6 aprile scorso. Entro questo mese, insieme all'Anas sarà approvato un piano finanziario che prevede l'adeguamento sismico e il risanamento dei viadotti. Questo piano era in programma già prima del terremoto", ha continuato Rocchi "il viadotto di Cerchio, per il quale sono previsti lavori per cinque milioni di euro, è uno di quelli che sta messo peggio ed è nella lista delle priorità: sono malridotti sia i piloni che i giunti, ma escludo che vi siano pericoli imminenti".



Questo articolo stato inviato da Comune di Collarmele
  http://collarmele.terremarsicane.it/

La URL di questo articolo :
  http://collarmele.terremarsicane.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=22