Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Sei in: - STORIA - La torre

La torre
Testi a cura di Antonio Del Fiacco  maggiori info autore
  
Nel periodo normanno e più precisamente dopo la battaglia di Tagliacozzo (1297) ogni abitato tentò di difendersi alla meglio con torrioni e mura di cinta.
Anche Collarmele aderì....a questa politica costruendo una torre cilindrica che a tutt'oggi è uno dei suoi simboli più noti. E' una  torre alta 18,45 mt. per un diametro di 9,60 mt., presenta delle  feritoie su  tutte le direzioni che servivano a scagliare frecce sul nemico che si avvicinava. La sua posizione a sud dell'attuale centro non è causale, ma rispetta un piano di allineamento con la Torre di Aielli, il Castello di Celano e altre costruzioni limitrofe.
 
Questo allineamento favoriva la trasmissione di messaggi e comandi per vie visiva (attraverso gesti o fiaccole) non avendo al comodità della radio!!! Negli anni la torre è stato un simbolo del nostro paese ed è rimasta intatta anche ai due grandi terremoti che sconvolsero il nostro paese 
nel 1703 e nel 1915, ma oggi, questo che prima era solo una suggestiva testimonianza del passato, oggi è stata rivalutata e vi è stata posta 
la sede della pro-loco con nuovi uffici per l'organizzazione delle attività. Inoltre nell'interno è stato allestito un presepe permanente  magistralmente realizzato, rimodernato di anno in anno ed aperto al pubblico nel periodo natalizio.  
 
  
Sei in: - STORIA - La torre

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright